fbpx

Quattro opere teatrali da leggere in vacanza

Quattro opere teatrali da leggere in vacanza

Finalmente agosto! Fra un tuffo e una pennichella sotto l’ombrellone non scordiamoci del teatro! In attesa di ripartire con le attività autunnali, alcuni consigli di lettura da portare con voi in ferie.

Chi l’ha detto che le opere teatrali non si possano leggere come (e meglio) dei romanzi? In fin dei conti, un attore è dotato di armi ben potenti: una fra tutte la fantasia. Alleniamo creatività e immaginazione leggendo alcuni fra i più famosi, classici o contemporanei, testi teatrali. Read more

Provino all’orizzonte? Alcuni consigli per prepararsi al meglio

Provino all’orizzonte? Alcuni consigli per prepararsi al meglio

Finalmente settembre! Le scuole di recitazione riaprono, e con esse anche le produzioni teatrali e cinematografiche si mettono in moto alla ricerca del volto giusto da scritturare.

Cosa stai aspettando? Se fare l’attore è il tuo sogno è il momento di iscriverti ai provini e tentare la sorte! Ma come prepararsi al meglio per il fatidico giorno?

Read more

Luglio fra festival teatrali rotolando verso Sud!

Luglio fra festival teatrali rotolando verso Sud!

Tempo di meritate, agognate, sudate e attesissime ferie! Voglia di partire, di lasciarsi la calura cittadina alle spalle verso mete estive, inseguendo quel magico luccichio del mare all’orizzonte per rilassare corpo e mente. Senza mai scordarsi del teatro però!

Il nostro meraviglioso paese riparte alla grande anche con i festival teatrali disseminati in lungo e in largo, cavalcando le regioni e dandoci la possibilità di fruire dello spettacolo dal vivo anche nei luoghi di vacanza, all’aperto e (perché no?) sorseggiando uno spritz ghiacciato al tramonto.

Read more

Le “pulizie di primavera” della memoria

Le “pulizie di primavera” della memoria

Distratti? Smemorati? Stralunati e deconcentrati? La “colpa” è della primavera!

Uno dei fenomeni più frequenti, in questa fase dell’anno, è il “mal di primavera”, una vera e propria sindrome. Mentre le giornate si allungano e le temperature si alzano, noi ci sentiamo stanchi e sonnolenti. Non preoccupatevi, non è così grave. Si dà la colpa ai primi caldi e alla stanchezza psicologica dopo l’inverno che ci siamo appena lasciati dietro (dopo un anno come questo, poi, ancor di più). Read more

Hamilton, il musical dei record  

Hamilton, il musical dei record  

La maggior parte dei teatri purtroppo sono ancora chiusi, e per il mondo del musical in particolare, la ripartenza sembra ancora lontana. 

Voglia di musical? Cè Hamilton su Dinsey plus!

Vincitore di 11 Tony Award, GRAMMY Award, gli Olivier Award e il Premio Pulitzer. Tra gli spettacoli più visti e amati degli ultimi anni, Hamilton è il musical creato dall’attore e drammaturgo americano di origini portoricane Lin-Manuel Miranda.

Portare in scena la storia dei padri fondatori degli Stati Uniti musicata in chiave hip hop e interpretata quasi esclusivamente da performer appartenenti a minoranze etniche poteva anche sembrare una sfida. Eppure Hamilton ha conquistato dapprima Broadway, poi il West End londinese fino ad approdare sul grande schermo.

Protagonista della pièce e colui che da il nome al musical (interpretato dallo stesso Miranda), Alexander Hamilton. Nasce nei Caraibi, cresce orfano e in povertà e si trasferisce a New York per studiare. Lì prende parte alla guerra per l’indipendenza americana, diventando tenente colonnello di George Washington. Dopo la guerra fa carriera in politica diventando il primo segretario al tesoro, padre del sistema finanziario statunitense e autore di quasi metà dei Federalist Paper. Durante la carriera si fa parecchi nemici, scontrandosi più volte con Thomas Jefferson e James Madison.

Di vedute abolizioniste, provò ad organizzare truppe di soldati neri a cui prometteva la libertà. L’odio nei confronti della schiavitù, che secondo Hamilton era in contrasto coi principi della costituzione, sembra legittimare e caricare di significato la scelta di attori neri e di origini latinoamericane nei panni di personaggi storici caucasici.

Il film, disponibile su Disney Plus, è stato realizzato durante una ripresa dal vivo del musical. Una storia stimolante e accattivante sulla leadership, la tenacia e la speranza, un pezzo di storia americana poco conosciuta e un’ottima occasione per riflettere su problematiche anche contemporanee alla luce delle immense sfide che il nostro mondo sta affrontando tuttora.

Benvenuti a teatro: fra curiosità e superstizioni

Benvenuti a teatro: fra curiosità e superstizioni

Leggende che si autoalimentano da sempre rendono il teatro un posto magico, mistico per certi versi. Dove il falso diventa vero, nel luogo per antonomasia dove si dimentica chi si è per ritrovarsi ogni sera diversi, nel corso dei secoli sono nate (ed arrivate fino ad oggi) innumerevoli curiosità e aneddoti. Sveliamone alcuni.

Read more

Voglia di teatro? Per fortuna c’è lo streaming

Voglia di teatro? Per fortuna c’è lo streaming

È arrivato il 2021, e con esso però purtroppo non è tornato il teatro dal vivo. Chissà quanto tempo passerà ancora prima di poter ritornare in quel luogo magico fatto di sipari rossi e poltroncine di velluto in cui per una manciata di ore si sogna immergendosi in storie e emozionandosi con i personaggi, coinvolti in magiche avventure.

Per fortuna il mondo ultra collegato e interconnesso in cui viviamo ci offre la possibilità di fruire della magia del teatro, seppur in maniera ovviamente diversa, tramite le numerose piattaforme streaming on demand (gratuite e per abbonati).

Read more

L’immensa eredità artistica del grande Gigi Proietti

L’immensa eredità artistica del grande Gigi Proietti

Si dice che per essere i più bravi si deve imparare dai migliori. Ricordiamo così, ad un mese dalla sua scomparsa, alcuni dei più preziosi insegnamenti dell’unico, inimitabile mattatore della scena italiana, Gigi Proietti.

Sorriso sornione, maschera profondamente malleabile a seconda del registro da mettere in scena e del personaggio (tragico o comico) da interpretare, Gigi Proietti negli anni ’70 inventa un vero e proprio genere, una novità assoluta per l’Italia teatrale del tempo, gli one man show.

In essi Proietti è attore, cantante, mimo, affabulatore indiscusso. Esprimendo la sua poetica di contaminazione teatrale capitanata dall’ironia, egli dà prova che un fuoriclasse, sul palco, non ha bisogno di nessun artificio che non sia il suo corpo e la sua voce.

Read more