fbpx

FABIOLA

FABIOLA

Ero piuttosto scettica nei confronti di un corso di teatro improntatoa su divertimento ed amatorialità, ma spinta dall’amore per il musical e dalla grafica accattivante del sito mi sono iscritta allo stage di DiverTeatro.

Passare dal canticchiare in auto al seguire 12 ore intensive di stage rischiava di risultare stancante, eppure i maestri hanno canalizzato le energie di perfetti sconosciuti con uno stile inclusivo e leggero, creando un gruppo coeso e montando musica e scene in meno di un weekend.

La scelta del musical da farci interpretare non è stata commerciale, quindi abbiamo dovuto memorizzare tutto da zero, aiutati dall’aver ricevuto qualche giorno prima il pezzo per preparare l’orecchio a ciò che ci aspettava. Secondo me questo ha resto ancora più grande la soddisfazione di arrivare alla messa in scena completa.

Nel corso dello stage c’è stato anche il tempo per spiegare qualche tecnica di base, che i tre insegnanti hanno illustrato in modo semplice e comprensibile anche a chi non mastica quel linguaggio. Credo che l’aggettivo “amatoriale”, infatti, non rispecchi la passione e la qualità che infondono nel proprio lavoro con grande serietà.

Consiglio questo stage agli amanti della musica di tutte le età, anche a chi non crede di avere chissà che grande intonazione, in quanto l’obiettivo non è eseguire una performance perfetta ma divertirsi sfidando le proprie insicurezze. Unica nota dolente: una volta entrata in testa la melodia, attenzione che poi si fa fatica a farla uscire!