fbpx

Chi c’è dietro uno spettacolo? La grande mamma

Disegno di una mamma col suo bambino

Quando andiamo a teatro, vediamo in scena gli attori, leggiamo sulla brochure il nome del regista, dello scenografo, del coreografo… e immaginiamo possano esserci macchinisti e truccatori dietro le quinte.

Insomma siamo abituati a pensare ad uno spettacolo come l’insieme degli attori, del regista e di poche altre figure professionali.

Ma chi c’è veramente dietro tutto questo?

La compagnia teatrale è l’insieme del cast artistico e tecnico, con lo scopo di allestire uno spettacolo e trarne un utile.

Ma prima di scoprire le singole figure di un cast artistico e di un cast tecnico, dovremmo fare un passo indietro e cominciare dal motore vero e proprio di un progetto: la produzione, senza la quale uno spettacolo non potrebbe nascere!

Alla produzione infatti spetta la decisione di tutto. Sceglie lo spettacolo, il regista, trova i soldi, organizza e gestisce il cast tecnico e artistico, sottoscrive i contratti con artisti e tecnici, si occupa della promozione dello spettacolo, cura i rapporti con i teatri… praticamente è la grande mamma dello spettacolo, che accompagna passo passo la sua creatura, fino alla maturità!

Il produttore esecutivo è il capo assoluto. E, nelle produzioni più grosse, spesso si circonda di tutto l’aiuto possibile. Immaginatevi che grandi responsabilità e quante cose da fare… se due teste sono meglio di una, allora figuriamoci cinque, sei , dieci, venti teste!

Scopriamo allora insieme chi collabora alla produzione di uno spettacolo!

Persone che corrono su degli ingranaggi

La distribuzione: è l’intermediario che distribuisce lo spettacolo nei teatri o nei circuiti. Tiene sostanzialmente i contatti con chi potrebbe acquistare lo spettacolo. E cerca di ottenere il miglior prezzo, naturalmente!

Insomma e’ come il venditore al mercato che cerca di trovare il miglior accordo per convincere il cliente a comprare, far sì che il compratore rimanga contento della trattativa e, al contempo, riuscire ad avere il miglior guadagno per sè.

L’ufficio stampa: si occupa delle relazioni con i media. Sa cosa dire e come dirlo. Così sarete sempre sicuri di non cadere in quelle classiche gaffe che quando le hai dette è ormai troppo tardi e vorresti solo sprofondare! E delle quali ad esempio io sono una vera campionessa!

Anche un attore può avere un suo ufficio stampa, che allora dovrà accordarsi con l’ufficio stampa della produzione.

L’ufficio marketing: pianifica la strategia di vendita dello spettacolo. Ad esempio promozioni per i biglietti, gadgets, flash mob, ecc… In sostanza ti fa la confezione regalo più bella che potresti mai avere! Con fiocchetti e decorazioni originali, colorate e uniche.

L’ufficio amministrazione: si occupa dei contratti, dei pagamenti e di tutte le problematiche annesse e connesse… Fatteli amici!

La logistica: si occupa degli spostamenti, del vitto e dell’alloggio in caso di tournèe. Potrebbe sembrare una stupidagine, ma immaginate di dovervi spostare ogni settimana: pensare di dovere prendere quel bus, poi il treno e poi l’aereo, e poi di nuovo il bus… e poi prenotare l’albergo o il B&B. Insomma, un bel po’ di roba stressante che se la fa qualcun altro per te è decisamente meglio!

Queste le figure che danno inizio ad uno spettacolo. I genitori insomma. Quelli che, di solito, il pubblico non vede nè sa chi siano!

Restate connessi nei prossimi mesi: vedremo come si compongono un cast artistico e un cast tecnico!

E se volete conoscere di persona alcune delle figure qui sopra citate o che scopriremo insieme nei prossimi articoli riguardanti questo argomento, unitevi a noi nelle gite a teatro serali di DiverTeatro… potrebbero esserci delle sorprese che ti lasceranno a bocca aperta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.