fbpx

L’abito non fa il monaco… ma aiuta!

L’abito non fa il monaco… ma aiuta!

Quante volte ci è capitato di sentire questa frase? In linea di massima, io personalmente mi trovo abbastanza d’accordo con questo detto di saggezza popolare, quando si parla della vita reale.

Ma quando si parla di recitazione, di personaggi immaginari a cui dobbiamo dare vita, allora la cosa cambia un po’. Read more

NON ESISTONO PICCOLE PARTI, MA SOLO PICCOLI ATTORI

NON ESISTONO PICCOLE PARTI, MA SOLO PICCOLI ATTORI

Questo sosteneva K. Stanislavskij

Ma cosa intendeva dire?

Come di solito avviene, ogni storia ha i suoi protagonisti e tanti altri personaggi secondari che aiutano nel portare avanti la storia.

Spesso questi ruoli minori vengono considerati meno importanti di quelli principali. Mai si potrebbe fare errore più grande! Read more

Finzione come realtà o realtà come finzione?

Uomo sale delle scale dipinte di azzurro come il cielo

Secondo voi quant’è vera l’affermazione “Siamo tutti attori. Il mondo è il nostro palcoscenico. La vita, il nostro spettacolo”?

Siamo tutti d’accordo che la maschera sia il simbolo del teatro.

Anche il logo DiverTeatro infatti ha due belle maschere sorridenti in primo piano!

Il teatro è nato nell’antica Grecia, nel VII secolo a.C., durante la celebrazione dei riti in onore del dio Dioniso.

Immaginate: un corteo di ispiratissimi fedeli, guidati dal Corifeo, invocavano a gran voce il dio che, però, doveva essere molto impegnato a bere vino e smaltire sbronze, così le invocazioni dei fedeli non ricevevano mai risposta. Read more

Questione di stile!

Foto dell'attore di teatro David Garrick

Oggi faremo un salto nel passato, indietro nel tempo di qualche secolo, quando sentire uno spettatore esclamare “Che bravo quell’attore! Che naturalezza! Nessun artificio, né superflua pomposità!” era davvero poco probabile!

Di solito, quando noi andiamo a teatro, è proprio la “naturalezza” la qualità che apprezziamo di più negli attori, perché ci fa percepire come più vero e realistico quello che accade sulla scena e quindi è più facile immedesimarci nei personaggi.

Ma non è sempre stato così. Read more

Sei veramente sicuro di sapere cosa stai facendo in scena? Hai bene in mente quali sono i tuoi obbiettivi?

Scimpanzé che recita il monologo teatrale Amleto

Cosa? Non starai mica per farmi un mini-corso motivazionale o con un consiglio su come dovrei fare il corso ecc…?

No, niente di tutto questo, tranquillo.

Sto parlando di pura recitazione. Ma anche sul palcoscenico la parola obbiettivo ha la sua grande importanza.

Infatti un personaggio ha sempre degli obbiettivi, più o meno espliciti. E non mi riferisco solamente a quelli generali che ha durante l’opera (sconfiggere i propri demoni, risolvere determinati problemi, ostacolare l’impresa di qualcuno, ecc…). Ma anche a quelli delle singole scene. Read more

LO SPETTACOLO NON FINISCE MAI FUORI DALLE QUINTE… UNO DEI PIÙ COMUNI ERRORI DEGLI ATTORI, SOPRATTUTTO NEL SETTORE AMATORIALE!

Indiano in meditazione

Nell’articolo precedente abbiamo visto quanto sia importante essere concentrati in scena.

Ma è altrettanto importante esserlo nei momenti in cui non lo siamo, cioè tra una scena e l’altra, mentre aspettiamo il nostro turno…

Questo non è un articolo-ramanzina 😉

Semplicemente è importante afferrare un concetto: il teatro è gioco e divertimento, ma non è solo quello. Read more

C’è una cosa su tutte che rende una scena REALISTICA e gli attori VERI…

Bambino che mette le mani alle orecchie per ascoltare

Eccoci qua! Nuovo anno, nuovo articolo!

Questa volta parleremo di un altro aspetto che purtroppo molte volte viene sottovalutato o preso con superficialità, ma è di fondamentale importanza per la credibilità del personaggio e della scena stessa.

Ne avrai sicuramente sentito parlare, se hai fatto almeno un corso di teatro.

Se invece ti stai appena avvicinando a questo mondo, è ora che tu ne venga a conoscenza… Read more

LAVORARE SUL PERSONAGGIO – IL COPIONE

Copertina del'opera teatrale Romeo e Giulietta

Nell’articolo di oggi vedremo quali sono le prime cose da fare per lavorare su un personaggio.

Prima di farti qualsiasi viaggio mentale, di immaginare come il personaggio si muoverebbe con il corpo, le espressioni facciali che farebbe, la voce che userebbe, ecc… è bene fare una cosa molto semplice:

leggere il copione.

È importante che tu abbia bene in mente chi è questo personaggio, il contesto storico in cui vive, i rapporti che ha con gli altri. Read more